Vestire

Fascino stile retrò – tie restyle

L’idea mi ha svegliato una notte nel silenzio di un lampo di luce incolore.  Mi sono sempre piaciuti i foulard, anzi i foularini, quelli stretti e lunghi, colorati ma in tinta unita: mi piaceva intonarli alla maglia o agli orecchini, o magari alle scarpe, e legarli al collo, rigorosamente di lato.

Mi piaceva quel loro cadere molle dietro la schiena, quella presenza silenziosa ma non casuale.

Evocavano un fascino discreto, mai volgare, antico, riservato, appena provocante.

Alla fine è nato un nuovo oggetto versatile, a metà tra una cravatta versione donna (ma che può portare anche un uomo), un girocollo e un bracciale. Si indossa sul collo nudo, o sopra una dolcevita o sotto il colletto di una camicia, con il bottone al centro o di lato – a me piace di più! – o al polso, come bracciale di seta.

La difficoltà è stata soprattutto risolvere la chiusura: non volevo rovinare la semplicità dell’idea e dell’oggetto con bottoni o gancetti; l’unico bottone, grande e in stile vintage, non ha un uso funzionale ma solo estetico.

Dopo diversi ragionamenti e ipotesi che mi se,brava non portassero a nulla, quella notte, all’improvviso, ho capito come realizzarlo…    

Disponibile da Interno 22 via Santa Giulia angolo largo Montebello a Torino.

 

Share

Scalda collo – scalda testa 3

E in estate?

Ecco la versione estiva, sempre double face, sempre versatile.

Più “fascia” che “collo”… più “ripara sole” che “ripara freddo”!

Share

Scalda collo – scalda testa 2

Ho pensato: perché uno scalda collo caldo deve essere per forza solo “sportivo”? …Così ho lavorato alla variante prettamente femminile.

Ho comiciato con del tulle elasticizzato che mi è capitato fra le mani…l’ho fatto conoscere al pile… da quest’incontro è nato un oggetto un po’ “frou-frou”…

Sotto un aspetto frivolo nasconde un’anima calda: usato come scalda collo sembra un foularino leggero, da indossare magari con un camicia o un girocollo; in realtà, sotto sotto, è caldo e avvolgente.

Ho giocato con i tessuti, la consistenza, la lucentezza, la trasparenza.

E indossato in testa appare un cappellino vero, appena “con-turbante”, con un’anima charleston.

p.s.: Variante pratica per non spettinarsi o per chi porta gli occhiali: ho messo dei bottoni, così si aggancia come una collana.

Share
« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »